ETICA ED ECONOMIA: IL FINE PUÒ ESSERE IL MEZZO?

Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

La neutralità dell’agire economico ha mostrato senza veli la sua debacle, che non è solo di ordine morale ma esplica i suoi effetti soprattutto sul piano economico e si misura con il crescente deficit di reputazione che oggi abita gli incubi degli esperti, degli operatori e dei risparmiatori. Da quì l’esigenza di modificare i comportamenti aziendali a livello di strategia delle imprese. Insieme a specialisti del settore proveremo a capire se e come si può cambiare la governance di un’impresa, istituzione volta a uno scopo eticamente neutrale come il profitto dell’azionista, per definire una strategia imprenditoriale responsabile e nel contempo non lesiva degli interessi dei proprietari. Per arrivare poi a chiederci se, per quel che riguarda la finanza, ci sono prodotti finanziari che in qualche modo rispettano le preferenze morali delle persone che investono il proprio denaro. Tutto questo, ancora una volta, sotto lo sguardo attento del filosofo.

Relatori

Lorenzo Sacconi – professore ordinario di politica economica e Unicredit chair of economics ethics and corporate social responsability

Giacinto Palladino – consigliere di amministrazione di Banca Etica

Discussant

Angelo Cicatello – professore associato di filosofia teoretica Università di Palermo

Lorenzo Palumbo – dottore di ricerca in etica e presidente dell’associazione Lympha

sdr

dig

dig