LUOGHI E NON LUOGHI. ANONIMATO URBANO E CONFINI IDENTITARI

Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

La riflessione proposta da Carlo Baiamonte, a partire dalla contrapposizione ormai classica di Marc Augè tra luoghi e non-luoghi, si propone di offrire un focus su alcuni aspetti delle trasformazioni che hanno caratterizzato negli ultimi decenni il paesaggio urbano. Nelle grandi città d’arte come Roma, Parigi, Firenze, Atene, Napoli, Palermo si passeggia e si offre lo sguardo tra gli attori allo stesso modo: sono pressoché identiche le isole pedonali, i personaggi di strada e le scene, i negozi, i venditori, i servizi commerciali a uso dei turisti. Agli occhi del filosofo si è spezzato definitivamente il legame comunitario e tradizionale della polis, mentre la fotografia, l’architettura e la ricerca sociale inseguono la speranza di documentare il senso di solitudine, tracciare un confine nell’esperienze ordinaria della street, in cui sia possibile ritrovare una porzione della bellezza perduta. La passeggiata e il modo, a tratti compulsivo, di circolare nello spazio urbano consentono uno scambio delle parti, un tipo di esperienza circolare in cui la relazione è ancora possibile?

Al seminario si collega la mostra fotografica collettiva ‘Walking: Outlet del paesaggio urbano’.

 

Carlo Baiamonte

Discussant: Mario Minarda

Prenota il tuo posto iscrivendoti all’evento.