MIGRAZIONI E CONFINI

/, Incontri filosofici/MIGRAZIONI E CONFINI
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

” I confini muoiono e risorgono, si spostano, si cancellano e riappaiono inaspettati. Segnano l’esperienza, il linguaggio, lo spazio dell’abitare, il corpo con la sua salute e le sue malattie, la psiche con le sue scissioni e i suoi riassestamenti, la politica con la sua spesso assurda cartografia, l’io con la pluralità dei suoi frammenti e le loro faticose ricomposizioni, la società con le sue divisioni, l’economia con le sue invasioni e le sue ritirate, il pensiero con le sue mappe dell’ordine” (C. Magris). Ma cosa è il confine? Perché a un certo punto a qualcuno viene in mente di stabilirne uno? Cos’è questo spazio sui generis, che si colloca fra cose e persone e che unendo, sancisce separazioni radicali fra identità differenti? 

Relatori

Vincenzo Guarrasi – professore ordinario di geografiaUniversità di Palermo

Fulvio Vassallo Paleologo – docente di diritto d’asilo e statuto costituzionale dello straniero Università di Palermo

Giuseppe Roccaro – professore associato di storia della filosofia araba Università di Palermo

Marcello Di Tora – docente di islamistica e di teologia delle religioni presso la Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia «S. Giovanni Evangelista».

Eliana Romano – Dirigente Scolastico Istituto d’Istruzione Superiore Francesco Ferrara – Palermo.

Emanuele Giordana

 

Discussant

Fausto Melluso – responsabile migrazioni ARCI Sicilia

 

VIDEO

Apertura_Giovanni_Scalia

FOTO